Nichi Vendola apre la XIV edizione di “Un’emozione Chiamata Libro”

 

fonte: http://www.brundisium.net/notizie/shownotiziaonline.asp?id=31919

Il Presidente della Giunta Regionale, On. Nichi Vendola aprirà lunedì prossimo, 19 luglio, la 14^ edizione della rassegna letteraria “Un’emozione chiamata libro” che quest’anno ha come tema conduttore: “Viva l’Italia! O no?”.
Sul palco allestito all’interno del Chiostro di Palazzo San Francesco (con inizio alle ore 21), il Governatore Vendola, il sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella e la curatrice, Anna Maria Mori colloquieranno con lo storico Guido Crainz su: “il passato, il presente e il possibile futuro del nostro Paese” in riferimento al libro: “Autobiografia di una Repubblica” (Donzelli ed.) scritto da Guido Crainz.

IL LIBRO: La storia di cinquant’anni della nostra repubblica raccontata in un saggio amaro e coraggioso scritto da uno storico e accolto da subito con grande successo di critica e di pubblico: un piccolo grande libro che ha costituito “un caso” ed è restato per mesi in vetta alle classifiche.
Nella descrizione del volume si dice: “Dove affonda le sue radici l’Italia di oggi? Guido Crainz cerca le risposte a questa e a altre domande non in vizi plurisecolari del paese ma nella storia concreta della Repubblica, muovendo dall’eredità del fascismo, dalla nascita della “repubblica dei partiti” e dagli anni della guerra fredda. L’analisi si sofferma soprattutto sulla “grande trasformazione” che ha inizio negli anni del “miracolo” e prosegue poi nei decenni successivi: con la sua forza dirompente, con le sue contraddizioni profonde, con le tensioni che innesca. In assenza di un governo reale di quella trasformazione, e nel fallimento dei progetti che tentavano di dare ad essa orientamento e regole, si delinea una “mutazione antropologica” destinata a durare. Essa non è scalfita dalle controtendenze pur presenti – di cui il ’68 è fragile e contraddittoria espressione – e prende nuovo vigore negli anni ottanta, dopo il tunnel degli anni di piombo e il primo annuncio di una degenerazione profonda. “Mutazione antropologica” e crisi del “Palazzo” – per dirla con Pier Paolo Pasolini vengono così a fondersi: in questo quadro esplode la crisi radicale dei primi anni novanta, di cui il tumultuoso affermarsi della Lega e l’esplosione di Tangentopoli sono solo un sintomo. Iniziò in quella fase un radicale interrogarsi sulle origini e la natura della crisi, presto interrotto dalle speranze in una salvifica “Seconda Repubblica”: speranze destinate a lasciare presto un retrogusto amaro”.

L’AUTORE: Guido Crainz, nato a Udine, è docente di Storia contemporanea nella Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università di Teramo. Per i tipi della Donzelli ha pubblicato: Padania. Il mondo dei braccianti dall’Ottocento alla fuga dalle campagne (1994, 2007); Storia del miracolo italiano (1997, 2003); Il paese mancato (2003); Il dolore e l’esilio. L’Istria e le memorie divise d’Europa (2005); L’ombra della guerra. Il 1945, l’Italia (2007);ha curato inoltre il volume di Enzo Forcella, Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico (2004) e, con Raoul Pupo e Silvia Salvatici, Naufraghi della pace. Il 1945, i profughi e le memorie divise d’Europa(2008).

La kermesse letteraria, introdotta dalla Direttrice della Biblioteca comunale, Maria Antonietta Moro, è organizzata dall’Amministrazione comunale-Assessorato alla cultura in collaborazione con la Bottega del Libro ed è curata dalla giornalista e scrittrice Anna Maria Mori.
Nove gli incontri con autori-scrittori che si avvicenderanno sul palco e che vedranno venerdì 23 luglio, Ilvo Diamanti col suo libro: “Sillabario dei tempi tristi” (Feltrinelli ed.); martedì 26 luglio, alle ore 19, presso la scalinata “Don Elio Antelmi”, l’On. Walter Veltroni col suo libro: “Noi” (Rizzoli ed.); martedì 27 luglio, Gustavo Charmet con: “Fragile e spavaldo ritratto dell’adolescente di oggi” (Laterza ed.) e venerdì 30 luglio, Marida Lombardo Pijola con l’ultimo suo libro: “L’eta’ indecente” (Bompiani Ed.).
Gli altri appuntamenti di agosto sono: il 3 con, Barbara Schiavulli che presenterà: “Guerra e Guerra” (Garzanti ed.); lunedì 9 agosto, Michela Marzano con: “Sii bella e stai zitta” (Mondadori ed.); martedì 10 agosto – ore 20, Teresa De Sio con “Metti il diavolo a ballare” (Einaudi ed.) ed infine, il 20 agosto, Nicola Lagioia con: “Riportando tutto a casa” (Einaudi ed.).

COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI OSTUNI

Nichi Vendola apre la XIV edizione di “Un’emozione Chiamata Libro”ultima modifica: 2010-07-18T12:47:21+02:00da uhjazzjebell
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento