Locorotondo Bari – Locus Festival

fonte: http://puglialive.net/home/news_det.php?nid=33229

di Gianfranco Morisco

Il 10 luglio nella Piazza Amitrano di Locorotondo sarà inaugurata la VI edizione del “Locus Festival”.

E sarà una inaugurazione in grande stile, con una di quelle produzioni originali che sono il fiore all’occhiello di una manifestazione prestigiosa.

Infatti il pianista cubano Omar Sosa, il percussionista indiano Trilok Gurtu e il nostro trombettista Paolo Fresu si daranno appuntamento per realizzare un nuovo progetto musicale che costituisce un unicum: tre musicisti, tre etnie, tre continenti a confronto in una affascinante fusion nel nome presumibile del jazz o, se preferite, della Musica (sì con la M maiuscola) e basta! Senza limiti, senza etichette.

Ma il cartellone è ricco ed estremamente interessante.

Già! Perché se si fa il nome di Gil Scott-Heron, qualcuno sgrana gli occhi e si chiede se ha letto bene. Niente paura! E’ proprio lui il buon, vecchio Gil, poeta della musica nera, inventore del rap; è proprio lui che dopo un lungo silenzio, ha pubblicato un nuovo disco, “I’m New Here”, e si è rimesso in discussione in giro per il mondo. Sarà poi la volta di Bobo Rondelli, colto cantautore livornese, e di Esperanza Spalding, una contrabbassista americana che sta conquistando la scena internazionale.

Ma non è finita.

Alla Cantina Sociale si esibirà il 30 luglio il duo norvegese “Kings of Convenience” con il loro pop raffinato ispirato a quello di Simon and Garfunkel; il giorno dopo sarà la volta di Malika Ayane, la voce più interessante dell’attuale panorama italiano, capace di conciliare soul, blues e musica leggera di qualità.

Per finire ci sarà la Quiet Night Orchestra, formazione scandinava, punta di diamante del nu-jazz, e Markelian Kapedani, sorprendente pianista albanese capace di fondere nel jazz la tradizione occidentale con quella dei Balcani.

Tutti i concerti sono gratuiti, tranne i due nella Cantina Sociale; l’inizio è fissato alle 22 per soddisfare le esigenze dei commercianti.

Questo Festival si apre in memoria e in onore di Giorgio Petrelli, sindaco di Locorotondo tragicamente scomparso qualche giorno fa in un incidente stradale. Lui è sempre stato sostenitore del Locus Festival, e sicuramente ha lasciato un grande vuoto nel cuore dei suoi cittadini. Ma, si sa, “the show must go on”, proprio come lui avrebbe voluto.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, l’Assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli, ha evidenziato la valenza turistica di Locorotondo, nel cuore della Valle d’Itria, location ideale per manifestazioni del genere. Gli 8 concerti sono stati spalmati in un lasso di tempo di quasi un mese (dal 10 luglio al 5 agosto) proprio in funzione del turismo. Il costo dell’operazione è stato contenuto in 97.000 euro, e, a causa di problemi economici del Comune di Locorotondo, solo il provvidenziale intervento della Provincia ha reso possibile il Festival.

Chiamato direttamente in causa, Trifone Altieri, vice presidente della Provincia, ha dichiarato che in questo periodo economico, difficilissimo per tutti gli enti, per salvare la cultura sarebbe opportuno non solo distribuire con saggezza le scarse risorse disponibili, ma anche unire gli sforzi con gli altri enti. Una proposta così sensata non può che essere ampiamente caldeggiata, come ha fatto la signora Godelli.

Il Locus Festival ha raggiunto la maturità: è un Festival circolare come un trullo, nel senso che è in grado di proporre un discorso culturale compiuto ed esaustivo; e come un trullo ha basi e mura solide. Il filo conduttore è la scoperta del mondo, nel senso che gli orizzonti culturali e musicali si devono allargare a più ampi orizzonti, pensando a un popolo globale più giusto. Non a caso nel corso degli spettacoli saranno sottolineati la dignità e i diritti umani da Amnesty International, di cui Paolo Fresu è prezioso testimonial.

Quest’anno, per la prima volta, alla manifestazione collaborerà anche il Teatro Pubblico Pugliese.
Sicuramente Locorotondo val bene una passeggiata. Con concerto serale.

Gianfranco Morisco
Locorotondo Bari – Locus Festivalultima modifica: 2010-07-04T16:53:32+02:00da uhjazzjebell
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento